Partecipazioni societarie qualificate e non: riapertura dei termini per l’anno 2017 per la rivalutazione

 

Anche per l’anno 2017 in arrivo, il nostro legislatore con la Legge di Bilancio 2017 all’articolo 1, commi 554-564 ha previsto la riapertura dei termini per la rivalutazione delle partecipazioni, qualificate e non qualificate, detenute dalle persone fisiche o da Società semplici, confermando anche per l’anno entrante la medesima aliquota pari all’8% prevista per il 2016. La norma, nel prevedere la riapertura dei termini per la rideterminazione del valore delle partecipazioni, ha disposto che entro il 30 giugno 2017 dovrà essere redatta ed asseverata la perizia di stima del loro valore nonché il pagamento dell’imposta sostitutiva delle imposte sui redditi e relative addizionali pari, come poc’anzi anticipato, all’8 per cento ( Modello F24 codice tributo 8055 ). Tale imposta verrà determinata unicamente sul valore affrancato e potrà essere versata in un’unica soluzione ( entro il 30 giugno 2017 ) o in massimo tre rate. In questo secondo caso, il soggetto sarà tenuto al pagamento anche degli interessi legali, pari al 3% annui, con decorrenza dal versamento della prima rata.

Compilazione quadro RT modello Unico: esempi pratici

Come compilare il quadro RT modello Unico Persone Fisiche?

Il quadro RT “ plusvalenze-minusvalenze di natura finanziaria “ è parte integrante della dichiarazione dei redditi che il contribuente è tenuto a presentare entro il termine normativo del 30 settembre dell’anno successivo. Tali plus-minus, fanno parte della sfera dei redditi di natura finanziaria disciplinati dal T.u.i.r.  e pertanto, vengono tassati secondo i principi e le aliquote in esso contenuti.

La base di partenza per la loro tassazione è il concetto di capital gain, ovvero la differenza tra il corrispettivo percepito, ovvero la somma o il valore normale dei beni rimborsati, ed il costo o valore d’acquisto, aumentato di ogni altro onere inerente alla loro produzione: eventuale imposta di successione e donazione, le spese notarili, le commissioni d’intermediazione, la tassa sui contratti di borsa, ecc., ad eccezione degli interessi passivi (art. 68, comma 6, del TUIR).

 

A seconda della tipologia di partecipazione detenuta ( qualificata e/o non qualificata ), è necessario compilare una sezione ad hoc del quadro RT:

 

 

QUADRO RT TIPOLOGIA PARTECIPAZIONE
SEZIONE I Non qualificate con imposta sostitutiva del 20%              ( plusvalenze-minusvalenze realizzate  fino al 30 giugno 2014 )
SEZIONE II Non qualificate con imposta sostitutiva del 26%

( plusvalenze-minusvalenze realizzate dal 1 luglio 2014 ed indicate nell’art. 67, comma 1, lett. c) bis e c) quinquies del TUIR )

SEZIONE III Qualificate ( plusvalenze-minusvalenze indicate nell’art. 67, comma 1, lett. c) del TUIR )
SEZIONE IV Qualificate e non qualificate ( Plusvalenze-minusvalenze indicate nell’art. 67, comma 1, lett. c) del TUIR derivanti da partecipazioni in società o enti residenti o localizzati in Stati o territori elencati nella cosiddetta “Black list”, le quali concorrono alla formazione del reddito complessivo nella misura del 100% del loro ammontare )
SEZIONE V Minusvalenze non compensate nell’anno riportabili
SEZIONE VI Eventuali importi a credito ( es. eccedenza imposta sostitutiva derivante da precedente dichiarazione )
SEZIONE VII Partecipazioni rivalutate*

 

(* in tema di rivalutazione delle partecipazioni, le istruzioni del Modello Unico PF danno precise indicazioni circa il contenuto dei righi RT 105 e RT 106 )

 

 

Esemplificazione 1

 

Il Sig. Rossi detiene una partecipazione pari al 10% della Società Gamma Srl, acquistata nel 2014 per complessivi euro 100.000,00. In data 13 febbraio 2015 decide di venderla ad un terzo per 150.000,00 euro

 

Quadro RT Sezione II ( partecipazioni NON qualificate )

Dichiarazione Unico 2016 PF anno 2015

RIGHI
Corrispettivi di vendita euro 150.000,00 RT 21
Valore di acquisto euro 100.000,00 RT 22
Plusvalenze euro 50.000,00 RT 23
Differenza euro 50.000,00                                   RT 26
Imposta sostitutiva 26% sulla differenza euro 13.000,00 RT 27

 

 

 

Esemplificazione 2

 

 

Il Sig. Bianchi detiene una partecipazione pari al 50% della Società Gamma Srl, acquistata nel 2014 per complessivi euro 100.000,00. In data 13 febbraio 2015 decide di venderla ad un terzo per 150.000,00 euro

 

Quadro RT Sezione III ( partecipazioni qualificate )

Dichiarazione Unico 2016 PF anno 2015

RIGHI
Corrispettivi di vendita euro 150.000,00 RT 61
Valore di acquisto euro 100.000,00 RT 62
Plusvalenze euro 50.000,00 RT 63
Differenza euro 50.000,00                                   RT 65
Imponibile 49,72% sulla differenza euro 24.860,00 RT 66

 

 

 

Esemplificazione 3

 

 

Il Sig. Verdi detiene una partecipazione pari al 30% della Società Gamma Srl, acquistata nel 2014 per complessivi euro 100.000,00. In data 13 febbraio 2015 decide di venderla ad un terzo per 150.000,00 euro. In data 5 gennaio 2015 effettua una rivalutazione della partecipazione di euro 50.000,00 allineandola al prezzo di cessione

 

Quadro RT Sezione VII ( partecipazioni rivalutate )

Dichiarazione Unico 2016 PF anno 2015

RIGHI/COLONNE
Valore rivalutato della partecipazione euro 150.000,00 RT 105 colonna 1
Aliquota rivalutazione 8% RT 105 colonna 2
Imposta sostitutiva 8% sulla rival.ne ( euro 50.000,00 )                 euro 4.000,00 RT 105 colonna 3
Imposta eventualmente già pagata x prec.rivalutazioni ( – ) RT 105 colonna 4
Imposta 8% da versare euro 4.000,00 RT 105 colonna 5
Eventuale versamento a rate ( max 3 ) RT 105 colonna 6